Guida alla compilazione: Indagine sulla didattica a distanza

Il questionario è composto da diversi blocchi di domande.

  • I primi due quesiti sono relativi all’anagrafica dell’Istituzione Scolastica e servono per identificare la scuola che compila il questionario: è necessario indicare la denominazione e il codice meccanografico dell’autonomia scolastica.
  • Nel terzo quesito è necessario specificare se l’Istituzione Scolastica aveva già un’esperienza pregressa di didattica a distanza oppure è stata costretta nella fase di emergenza ad attivarla secondo modalità quindi mai sperimentata in precedenza.
  • Il blocco di domande successivo serve a delineare in quale grado di istruzione si stanno realizzando attività di didattica a distanza (Infanzia, Primaria, Secondaria Primo grado, Secondaria Secondo grado).
  • Le domande successive indagano quali e quanti tipi di piattaforma/servizi utilizza la scuola, quanti alunni possono contare su dispositivi e collegamento a internet e se, in caso di mancanza di connessione a internet sono state predisposte o meno attività o materiali alternativi.
  • L’ulteriore blocco di domande indaga qualitativamente e quantitativamente il servizio “differenziato” per alcune categorie di studenti socialmente svantaggiate o con disagi certificati.
  • Il quesito successivo richiede se sono previste forme di valutazione per l’attività di didattica a distanza.
  • Le domande ulteriori richiedono se sono stati coinvolti gli animatori digitali e/o l’equipe territoriale, se la scuola ha fornito supporto ad altre scuole oppure è lei stessa ad aver ricevuto supporto e forme di collaborazione da altre Istituzioni Scolastiche.
  • Il quesito successivo richiede un dato quantitativo effettivo in merito al numero di studenti che fruiscono dei servizi di didattica a distanza.
  • L’ultimo blocco richiede se i docenti sono stati supportati nella gestione della formazione a distanza ed eventualmente da chi, se le consultazioni degli organi collegiali sono avvenute a distanza ed il numero degli alunni che necessitano di dispositivi per fruire della didattica a distanza.